Domande & Risposte
Mi chiamo Lucilla, a novembre prossimo compirò 40 anni. Ho un fortissimo desiderio di migliorare il tono delle mie labbra, ma vorrei trovare una soluzione che mi permetta di "tornare indietro" qualora un giorno dovessi desiderare riavere la mia bocca naturale. E’ possibile? Grazie.

Lucilla, oggi la medicina estetica mette a disposizione una vasta gamma di sostanze totalmente riassorbibili e biocompatibili. Il prodotto maggiormente utilizzato è uno zucchero, l’acido ialuronico, che consente di ottenere risultati molto buoni in massima ed assoluta sicurezza. A seconda del tipo di acido ialuronico che si usa si può ottenere un risultato più o meno duraturo che può andare dai tre mesi ad un anno e mezzo con i prodotti di ultima generazione. Il nostro viso cambia con il tempo e così devono continuare a fare le nostre labbra, pertanto è fondamentale in una medicina moderna mantenere e conservare le armonie e le proporzioni ed avere sempre la possibilità di ripensarci e "tornare indietro".

Caro dottore, mi chiamo Marina ed ho 46 anni, tre figli meravigliosi e due protesi al seno. Nel 1993 mi sottoposi ad intervento di mastoplastica additiva, ora dopo quasi 18 anni mi sono decisa a sostituirle in quanto i seni hanno perso la forma che avevano. Una mia amica mi ha sgridato, in quanto dice che lo avrei dovuto fare prima. Lei, che ne pensa? Grazie.

Cara Marina certe valutazioni si fanno solo ed esclusivamente dopo una attenta visita, un accurato esame obiettivo coadiuvato da esami strumentali quali ecografia mammaria e nel suo caso anche mammografia. Da quanto mi scrive ha tutte le indicazioni a sostituire le vecchie protesi con un nuovo impianto più moderno, più bello esteticamente ed anche più sicuro. Le protesi attuali di alta qualità, di ultima generazione, sono di silicone coesivo, sono garantite a vita e consentono di ottenere un risultato naturale e duraturo nel tempo.

Gentile dottore, circa tre mesi fa mi sono sottoposta ad una seduta laser per eliminare una leggera ma antiestetica peluria a livello del mento. Il problema non è stato risolto , anzi se ne è aggiunto un altro. A seguito del trattamento è comparsa una macchia che si è scurita molto, nelle ultime settimane. In agosto andrò in vacanza, cosa posso fare per schiarirla? Grazie. Teresa

Teresa, purtroppo i laser possono creare questi inconvenienti; pertanto è consigliabile usare sempre creme con alti fattori di protezione solare nell'immediato post trattamento e non esporsi al sole. Lei non mi ha specificato se va al mare, magari in barca comunque ovunque decida di andare porti con se un'ottima crema con alta protezione solare ed eviti di esporsi al sole nelle ore centrali della giornata. In agosto, visto che parte, dobbiamo limitare i danni e difenderci il più possibile. A settembre, una volta ridotta l'abbronzatura, potrà effettuare una visita specialistica, un check-up cutaneo e sottoporsi a trattamenti ambulatoriali e domiciliari specifici e personalizzati. Ci sono in commercio ottimi prodotti, la cosa importante è scegliere quello più adatto al suo problema.

Salve, sono un uomo di 52 anni, imprenditore. Il mio lavoro mi porta a presiedere quasi quotidianamente riunioni di azienda ed avere relazioni interpersonali con collaboratori ed investitori. Ultimamente le palpebre inferiori sono molto affaticate e presentano evidenti borse. Sarei intenzionato a sottopormi ad un intervento di blefaroplastica inferiore. Dopo quanto tempo posso ritornare al mio posto di lavoro senza segni evidenti? E' necessario il ricovero? Grazie Gianfranco

La blefaroplastica inferiore si effettua in anestesia locale con sedazione, spesso si esegue in regime di day hospital ed al massimo è necessaria una notte di degenza. Nell'immediato post-operatorio sarà presente del gonfiore e dei lividi che si risolveranno nel giro di 5-7 giorni. In linea di massima la presentabilità è totale in circa 10 giorni, ma con degli occhiali un po' sfumati già dopo 7 giorni potrà andare ovunque. Non potrà esporsi al sole per circa un mese e quando lo farà sempre con protezione solare. Se decide di sottoporsi all'intervento dovrà interrompere il fumo delle sigarette almeno un mese prima. Normalmente, quando c'è una giusta indicazione la blefaroplastica inferiore è un intervento di grande soddisfazione sia per il paziente che per il chirurgo. Spero di incontrarla presto, perché ho la sensazione che potrebbe essere candidato anche all'inserimento di un impianto. Di questo ne parleremo, quando l'avrò visitata.

Ho letto su una rivista specializzata che Lei effettua un lifting tridimensionale. Tale intervento è indicato per tutti o solo in alcuni casi? E' più invasivo rispetto al lifting tradizionale? Rosanna

Gentile Rosanna, grazie per la domanda che mi permette di spiegare brevemente alcuni concetti. Il Lifting 3D pone la sua attenzione all'armonia del viso nel suo insieme dando particolare importanza alla profondità, al rapporto fra naso, zigomi, angolo della mandibola, mento. Il viso non è un foglio piano, pertanto bisogna ricercare il perfetto equilibrio fra salienze e depressioni. Il lifting 3D necessità di una elevata abilità chirurgica associata ad un estremo senso estetico. NON E' più invasivo del lifting tradizionale. EVITA aspetti tirati, e garantisce una elevata naturalezza del viso.
E' indicato per tutti, come concetto filosofico, ma ognuno avrà il suo intervento dopo accurate visite e valutazioni. Il nostro scopo è quello di intervenire solo ed esclusivamente dove è necessario.

Mi chiamo Lina, ho 59 anni. Ho letto un Suo interessante articolo dove parlava di Rinoplastica di Ringiovanimento, spiegando con precisione e chiarezza le indicazioni di questa delicata chirurgia e mi sono riconosciuta come possibile candidata. Negli ultimi dieci anni il mio naso e soprattutto la punta si è trasformata diventando eccessiva ed invadente, cosi quando mi immagino con un naso più delicato come quello che avevo mi sento notevolmente meglio. Eventualmente tale intervento si può associare ad un delicato lifting delle guance?
Dopo quanto tempo posso ricominciare a ballare il Tango?Grazie, attendo con ansia una Sua risposta.

Gentile Lina, grazie per le belle parole che ha usato nei miei riguardi. La Rinoplastica di ringiovanimento rappresenta un nuovo ed interessante capitolo della chirurgia plastica ed estetica. Con il tempo le strutture cartilaginee del naso e dell’orecchio si accrescono, diventano esuberanti rispetto al resto del viso, conferendogli un aspetto non armonico. Il naso tende ad aumentare le sue dimensioni in senso trasversale e longitudinale e soprattutto la punta diventa esuberante e tendente al basso. Queste caratteristiche rendono un viso affaticato ed invecchiato, basti pensare a come è delicato e dolce un naso di un bambino e a come i fumetti utilizzano il naso per definire un viso “vecchio” e “cattivo”. L’intervento al naso dura circa 45 min. e si può, a volte si deve, associare ad una dolce chirurgia del viso al fine di raggiungere la massima armonia, che significa migliorare e non stravolgere. Una chirurgia moderna deve sempre avere una visione d’insieme e non può prescindere da una accurata ed attenta programmazione operatoria. Lei potrà tornare a ballare il tango dopo due settimane, ma stia attenta ai passi doppi con il caschè.

Gentile dottore, mi chiamo Wanda ed ho 39 anni. Faccio il botox ogni 4-6 mesi da circa 5 anni . Ultimamente l'effetto dura di meno ed è meno intenso. Cosa mi consiglia? C'è un prodotto più efficace? Grazie

Cara Wanda, Lei non mi ha specificato quale zona del viso viene trattata e quante unità vengono utilizzate. Io non la conosco, quindi mi rimane difficile dare un opinione, però sono convinto del fatto che Lei si sottopone troppo frequentemente a questo tipo di trattamento. Come Lei sicuramente saprà, ogni qualvolta iniettiamo la tossina botulinica il nostro corpo reagisce producendo degli anticorpi. E' pratica giusta far trascorrere almeno 6 mesi abbondanti tra un trattamento e l'altro e vista la sua giovane età forse anche un anno. In commercio c'è solo un prodotto che siamo autorizzati ad utilizzare, e solo quello si deve usare e soltanto in tre zone: fronte, glabella, contorno occhi. La tossina botulinica è un ottima procedura, ha sostituito interventi chirurgici un tempo molto aggressivi, ma va utilizzata con intelligenza , attenzione e da professionisti preparati.

inizio pagina