Un viso perfetto e più giovane si può avere: grazie alle «magie» del chirurgo
intervista di Tiziana Paolocci - 23 aprile 2010
Il dottor Alberto Armellini spiega come grazie a nuovi peelings, Lifting 3D, protesi sottorbitarie, fillers, Biolifting e Lasers, si può rimanere giovani e belli per sempre

Il trascorrere del tempo legato a non corrette abitudini di vita e alla genetica, modificano il viso favorendo l'insorgenza di macchie, rughe e rilassamenti tessutali che trasformano il volto in una maschera triste, stanca, rilassata e svuotata, dall'aspetto non gradevole.
Con l'arrivo della bella stagione i trucchi che d'inverno coprono gli inestetismi del viso vengono via via abbandonati, ma in certi casi i segni del tempo sono talmente evidenti da impedire una presentabilità senza trucco. Oggi le moderne procedure di medicina e chirurgia estetica consentono di prevenire, ritardare e correggere gli effetti del fisiologico processo d'invecchiamento in maniera dolce, veloce e sicura. L'importante è rivolgersi a professionisti seri, affermati e di grande esperienza come il dottor Alberto Armellini, specialista in Chirurgia Plastica, Estetica e Ricostruttiva, Diplomato alla Scuola Internazionale di Medicina Estetica, direttore del Gianicolo Plastic Surgery Institute di Roma, che ha perfezionato le sue procedure in California.


«Il viso - spiega il dottor Armellini - è una struttura complessa che negli anni va incontro a profonde trasformazioni volumetriche e di forma, associate sempre ad alterazioni strutturali, funzionali ed estetiche della cute. Oggi non si deve più parlare di invecchiamento cutaneo, bensì del viso. Solo una più ampia visione delle problematiche e delle cause d'invecchiamento, permettono una migliore comprensione dei meccanismi e soprattutto una perfetta programmazione degli interventi sia medici che chirurgici, spesso fra loro combinati».
Mentre un tempo erano solo donne sopra i 50 anni a rivolgersi al chirurgo per migliorare il proprio aspetto, oggi ragazze giovani e uomini cominciano a curarsi per prevenire e rallentare le alterazioni che il tempo produce sul viso.
«Molto importante - continua Armellini - è cominciare fin dalla giovane età ad attenersi a corrette abitudini di vita, come utilizzare sempre creme con alti fattori di protezione, usare una giusta cosmesi, alimentarsi correttamente, non fumare, non bere alcolici, svolgere una costante attività fisica e effettuare periodici controlli come il Chech-up, cutaneo che consente di valutare parametri importanti e a programmare trattamenti specifici e personalizzati».
La cosmesi oggi mette a disposizione prodotti efficaci e affidabili, che consentono di effettuare trattamenti domiciliari quotidiani e ambulatoriali periodici. È fondamentale educare e far capire quanto sia importante prendersi cura della propria cute, difenderla, proteggerla e stimolarla.
«Dopo una accurata visita, un attento esame obiettivo e precise valutazioni strumentali - sottolinea il chirurgo - si programma l'iter terapeutico che può prevedere peelings contro le macchie che migliorano la luminosità della pelle, biolifting per ristrutturare e migliorare la qualità della cute, specifici fillers a base di acido ialuronico per ridurre rughe, migliorare la forma e il volume delle labbra e per definire meglio i contorni del viso, tossina botulinica per ridurre le rughe della fronte e del contorno occhi, differenti lasers per capillari, macchie, cicatrici da acne e così via».
Quando è necessario si effettua il Lifting tridimensionale, procedura chirurgica innovativa che consente di rendere il viso più giovane e soprattutto più attraente. Il Lifting 3D è una nuova filosofia di approccio al volto, agisce su tutti i livelli e consente di ottenere meravigliosi risultati estetici ma soprattutto estremamente naturali.
«Spesso le procedure mediche e chirurgiche vengono combinate a seconda delle necessità - spiega l'esperto - al fine di raggiungere e ottenere il massimo risultato, solo così si effettua una medicina moderna, una medicina del futuro».
Oggi ci sono molti mezzi, ma il ruolo fondamentale lo svolge sempre il medico, per questo è importante rivolgersi a specialisti in chirurgia plastica per ciò che riguarda le procedure di chirurgia estetica e ai diplomati in medicina estetica per le procedure mediche.
«Le moderne tecniche, - conclude il dottor Armellini - consentono di ottenere ottimi risultati, ma la cosa fondamentale è rivolgersi a specialisti seri e ricordarsi che il buon gusto e l'eleganza devono sempre prevalere sulle esagerazioni; in quanto la bellezza è proporzione, equilibrio e armonia».

questo articolo su "il Giornale"

inizio pagina